Plamen Kralev Audi Nicola Baldan Seat Misano TCR Italy

Plamen Kralev Audi Nicola Baldan Seat Misano TCR Italy

Il bulgaro del Kraf Racing svetta al mattino davanti a Kevin Giacon (Opel) e Eric Scalvini (Honda), mentre il veneto del Pit Lane Competizioni risponde nel secondo turno davanti al compagno di colori Bettera (Audi Dsg) e Scalvini. Stefano Accorsi dà forfait nel TCT dove svetta il suo coach driver Max Arduni


Sono il bulgaro Plamen Kralev e Nicola Baldan i più veloci della giornata di prove libere corsasi oggi a Misano per il secondo round del TCR Italy Touring Car Championship.

Con il tempo di 1’44.666, a 145,354 km/h di media, il pilota dell’Audi RS3 Lms del Kraf Racing ha svettato nella sessione del mattino precedendo di sei ed otto decimi Kevin Giacon, alla prima uscita stagionale sulla Opel Astra guidata dal fratello Jonathan ad Adria ed il leader Eric Scalvini sulla Honda Civic dell MM Motorsport.

Con il primato della sessione pomeridiana in 1’44.950, a 144,960 km/h di media, Baldan si è invece imposto nel secondo turno al volante della Seat Leon di Pit Lane Competizioni e con sei decimi di vantaggio sul compagno di squadra Enrico Bettera, al volante della Audi in versione Dsg, mentre Scalvini segue a 8 decimi dal primato.

Proprio alle spalle del giovane bresciano, Vincenzo Montalbano ha firmato il quarto tempo assoluto sulla Leon di BF Motorsport e per meno di 4 centesimi di ritardo, mentre il figlio Giuseppe ha colto il sesto tempo del secondo turno alle spalle di Giacon e Kralev.

Tra i più veloci della giornata anche Matteo Bergonzini ed Alessandro Thellung che si sono alternati al volante della Leon in versione Dsg della BF Motorsport, rispettivamente con il sesto e 11esimo tempo delle sessioni, mentre Massimiliano Gagliano si è confermato al settimo posto sulla Volkswagen Golf GTI della MC Corse.

Assenza all’ultim’ora, invece, per Stefano Accorsi, costretto a disertare la sua seconda uscita da pilota per il protrarsi delle riprese cinematografiche che lo vedono impegnato in queste settimane a Napoli. Rimasto solo nella Peugeot 308 Racing Cup che avrebbe diviso con il vincitore del David di Donatello per “Veloce come il vento”, Max Arduini si consola con il primato cronometrico nella classe TCT ed il nono tempo assoluto in entrambe le sessioni.


2017-06-03 - 144