Omar Magliona scala la classifica della Morano Campotenese

Omar Magliona scala la classifica della Morano Campotenese

Il sardo dell Faggioli Racing Team su Norma M20FC trova il giusto ritmo nonostante qualche noia al cambio. In evidenza anche Domenico Scola alle prese con noie alla temperatura dell'olio sulla Osella FA30


E’ il sardo Omar Magliona il migliore interprete della prima manches di prove ufficiali della 7^ Salita Morano Campotenese, quarta prova del tricolore della velocità in montagna di scena questo fine settimana con partenza dal comune Cosentino di Morano. Il sardo del Faggioli Racing Team e portacolori della scuderia CST Sport sta cercando il giusto feeling con il percorso sulla sua Norma M20FC di E2 SC-3000 nonostante qualche noia al cambio che lo costringeva ad alzare il piede per poter innestare la marcia. Apprensione in casa Ionia Corse per il giovane driver di casa Domenico Scola, che ha riscontrato problemi di temperatura olio sulla sua Osella FA/30 di gruppo E2 SS-3000. Sono certamente utili gli spunti dello scorso anno per interpretare al meglio il percorso per il siciliano Domenico Cubeda che avrebbe voluto far debuttare la nuova macchina e che si č invece presentato al via con la ormai fida e rodata Osella PA2000. Per il catanese della Cubeda Corse una prestazione non all’attacco sebbene reputi il percorso sempre spettacolare ma con qualche punto di criticità "per via del nuovo asfalto". Sta prendendo le misure della sua nuova Osella FA/30 l’umbro Michele Fattorini. Il reggino Luca Ligato mostra un buon feeling con la sua Osella PA/21 Evo con la quale vorrà primeggiare in CN 2000. Qualche vibrazione al volante della sua Osella PA30 Zytek di Gruppo E2 SC-3000 ha fatto alzare il piede al figlio d’arte Vincenzo Conticelli mentre Francesco Leogrande vede in crescita la sua Wolf GB 08F1 con motore turbo da 1.6 cc sulla quale vuol lavorare a migliorare i rapporti. Ritiene il percorso “spettacolare” il trentino di Vimotorsport Diego Degasperi che sta utilizzando i riferimenti dello scorso anno per approcciarsi al volante della sua Lola motorizzata Honda del Team Dalmazia sulla quale vuol continuare l’allungo in E2SS 2000. Ancora in CN 2000 il potentino Achille Lombardi vuol riscattarsi dalla sfortuna degli ultimi weekend cercando le giuste

regolazioni della sua Osella PA/21 Evo Honda. L’esperto gentleman della Scuderia Vesuvio Piero Nappi a Morano sempre con la Osella PA/21 JRB di Gruppo E2 SC 1000 sta già divertendosi sul percorso e monterà un treno di gomme dure in gara. Prevede un treno di coperture nuove per la gara anche il catanese Orazio Maccarrone che ha preferito non forzare in prova la sua Gloria CP7 di Gruppo E2SS-1600. Si dice soddisfatto del rendimento della nuova piccola Osella PA/21 Junior motorizzata Honda da 1600 cc il salernitano Giovanni Loffredo sulla quale vuole leggermente allungare il cambio. Intanto proprio in questi minuti, le vetture stanno presentandosi all’allineamento della seconda manche di prova.


2017-06-10 - 10623