Vittoria bis per Gilli al Rally Historic Città di Modena

Vittoria bis per Gilli al Rally Historic Città di Modena

in coppia con Giorgio il modenese si aggiudica per la seconda volta consecutiva il rally modenese precedendo Luise e Handel su Fiat Ritmo; terzi Bottoni e Ramacciotti su Opel Kadett G/te


E’ bis per Lorenzo Gilli e Simone Giorgio che si aggiudicano per la seconda volta consecutiva il Rally Historic Città di Modena con la Ford Sierra Coswort Gruppo N della Maranello Corse, dopo una sfida durata otto prove speciali con la Fiat Ritmo 130 TC Gruppo A di Matteo Luise e Fabrizio Handel – portacolori del Team Bassano - bravi a vincere due prove, nonostante la disparità dei due mezzi; la terza piazza assoluta va a Giuseppe Bottoni e Daiana Ramacciotti con l’Opel Kadett Gt/e Gruppo 2 della Verona Corse, che grazie al colpo di scena finale ereditano posizione e vittoria di 3° Raggruppamento: prima dello svolgimento dell’ultima speciale si è fermata l’Alfa Romeo Alfetta GTV Gruppo 2 di Gianluigi Baghin e Elsa Dal Dosso che si trovava meritatamente al terzo posto assoluto.

LA CRONACA - Tutte verificate le dodici vetture iscritte al 4° Historic Rally Città di Modena che come da tradizione apre la manifestazione partendo prima di quello per le vetture moderne; solo una defezione, invece, tra gli equipaggi della regolarità sport con ventisei in partenza ed in lizza per il Trofeo Tre Regioni e per il Trofeo Tosco Emiliano

S'inizia col prologo del sabato, scattato nel tardo pomeriggio dall'Autoporto di Sassuolo; tre le prove in programma, due delle quali da svolgersi in notturna. La prima parte di gara è nel segno della Ford Sierra Cosworth Gruppo N di Lorenzo Gilli e Simone Giorgio che primeggiano in tutte le prove e chiudono con 21”7 di vantaggio sulla Fiat Ritmo 130TC Gruppo A di Matteo Luise e Fabrizio Handel, attardati sulla prima a causa di un problema allo sfiato del serbatoio, poi sistemato in assistenza. La terza, provvisoria, piazza è per la Ford Escort RS Gruppo 4 di Andrea Tonelli e Roberto Debbi a 33”4 dal leader. Manca all'appello la Subaru Legacy del locale Giuliano Palmieri, in coppia con Daniele Benedetti, ferma per un problema al motore nella seconda prova. Ritirata anche la Porsche 911 S di

Silvano Pasetto e Giuseppe Morelli, dopo aver concluso la prima speciale.

Si riparte la domenica mattina e Luise firma lo scratch sulla “Barighelli B” grazie ad una guida incisiva e una contemporanea divagazione che costa a Gilli una ventina di secondi; il leader ristabilisce le distanze sulla successiva “Valle A” nella quale Andrea Tonelli rimane fermo per una dozzina di minuti a causa di problemi di alimentazione; la Ford Escort riparte ma il pesante ritardo fa optare per il ritiro.

Dopo il riordino a Serramazzoni si riparte per l'ultima tornata di prove con Luise che si rimette in evidenza portando a due i successi parziali, ma Gilli concede solo 1”1 mantenendo la leadership. Giuseppe Bottoni e Daiana Ramacciotti sono terzi con l'Opel Kadett Gt/e ma lontani nella generale dall'Alfa Romeo Alfetta GTV di Gianluigi Baghin ed Elsa Dal Dosso saldamente terzi e al comando del 3° Raggruppamento. Gilli e Luise duellano anche sul penultimo tratto cronometrato ma le posizioni non mutano: il pilota della Sierra, firmando anche l'ultima prova, si aggiudica la gara davanti a Luise; il colpo di scena lo offre Baghin che non entra nell'ottava per problemi di alimentazione e lascia il terzo gradino del podio a Bottoni e Ramacciotti.

Sulla pedana posta di fronte alla Galleria Ferrari a Maranello, oltre ai tre che equipaggi che vanno a comporre il podio, salgo i quarti classificati Davide e Luciano Tonelli su Ford Escort Rs seguiti da Mauro Arati ed Elisa Corradi quinti con la Fiat 127 Gruppo 2; subito dietro la vettura gemella di Aldo Pantanella e Daniele Olivan che precede la Peugeot 205 Rallye Gruppo A di Giorgio Rangheri e Simone Carli. Chiude l’assoluta l’Alfetta Gtv Gruppo 2 di Moreno Carraro e Giovanni Brunaporto.


2017-06-12 - 5204