CUBEDA CORSE AL TOP TRA LE SCUDERIE A CELLARA

CUBEDA CORSE AL TOP TRA LE SCUDERIE A CELLARA

Il team catanese è la migliore squadra dela prova calabrese del TIVM e festeggia sul podio assoluto con Cubeda, che sfiora il successo al volante dell'Osella PA2000 Honda, e Corona, prima vittoria tra i prototipi CN con la PA21/S. Super Ferragina in E2/B 1300 e bene Portale tra le minicar


Successo pieno della Cubeda Corse all'8^ Salita Cellara-Colle d'Ascione, prova calabrese del TIVM disputata lo scorso weekend. Il team catanese è al top tra le scuderie e sfiora la vittoria assoluta tra i piloti grazie a una super prestazione di Domenico Cubeda, 2° a soli 8 decimi, e festeggia anche il 3° e 4° posto dell'altro etneo Giuseppe Corona e del catanzarese Francesco Ferragina. Dopo i weekend di Erice e Caltanissetta, entrambi condizionati da pioggia e anomalie tecniche varie che non gli hanno permesso di gareggiare in sicurezza, Cubeda ha potuto disputare quella che è a tutti gli effetti diventa la prima “vera” gara stagionale al volante dell'Osella PA2000 Honda curata dalla Paco74 di Pasquale Nolè e dalla LRM per la parte motoristica. La performance pura non si è fatta attendere e sfruttando al meglio le prove del sabato, in gara-1 Domenico era perfino in vantaggio all'intermedio, seppure di 2 decimi, ma è stato fermato da una bandiera rossa per dell'olio sul tracciato. Il campione siciliano in carica ha così dovuto ripetere la prova ma a quel punto non ha più potuto sfruttare al massimo gli pneumatici. Poco male, il driver etneo è sempre apparso consapevole delle proprie chance senza sentire la pressione e alla fine ha colto uno splendido podio tutto da festeggiare a fine gara.

A salirci con lui il giovane Corona. Alla sua sola terza apparizione al volante di un prototipo CN, l'Osella PA21/S Honda anche questa curata dalla Paco74, con una gara strepitosa e un “tempone” in gara-1 il catanese ha messo nella personale bacheca la prima vittoria di gruppo, impreziosita appunto dal terzo posto assoluto. Una vittoria che Giuseppe dedica al papà Giovanni, pilota molto apprezzato nell'ambiente delle auto storiche e che purtroppo non c'è più. Subito dietro ai compagni di squadra si è piazzato il rientrante

Francesco Ferragina. Il calabrese si è preso di forza la vittoria di classe 1300 tra le biposto E2/B con l'agile Elia Avrio Suzuki, spuntandola su numerosi rivali con motorizzazioni più potenti e completando il successo della Cubeda Corse tra le scuderie. La ciliegina sulla torta l'ha messa Daniele Portale. Il giovane etneo ha dimostrato progressi ancora una volta, concludendo 5° (su 23) tra le minicar nonostante alcune noie al motore della sua Fiat 126 di classe 700.

“Complimenti ai nostri 4 alfieri - commenta il direttore sportivo Salvo Castro -; ci hanno regalato una grande prestazione e dire che siamo soddisfatti è poco. È stato un weekend emozionante, vissuto con Cubeda sul filo dei decimi. Per lui un meritatissimo 2° posto che gli permette di riacquistare la fiducia per il proseguo della stagione. Corona ha dimostrato di essere un talento nonostante sia alle prime esperienze con un prototipo, mentre Ferragina si è pienamente confermato, così come Portale tra le minicar. Anche a nome del presidente Sebastano Cubeda dico grazie a loro per averci regalato l'ennesima coppa di scuderia. Ora si torna a lavorare duro per i prossimi appuntamenti. Siamo pronti alle sfide che ci attendono e le sorprese per i nostri tifosi e gli appassionati non mancheranno.”


2014-06-11 - 7132

Cubeda in azione a Cellara
CUBEDA CORSE AL TOP TRA LE SCUDERIE A CELLARA