Pole position a Monza per Moccia-Busnelli

Pole position a Monza per Moccia-Busnelli

I massimi protagonisti della serie tricolore si dividono il primato cronometrico nelle qualifiche con la Seat della DTM davanti a tutti sulla griglia di gara 1 e la BMW della W&D che risponde per gara 2. Settimo e sesto assoluto Filippo Zanin (BMW 320 Promotorsport) conferma la supremazia in Super 2000. Domani il via alle due gare (09.00 gara 1 - 17.00 gara 2) entrambe sulla distanza di 48 minuti + 1 giro ed in diretta TV su AutomotoTV (SKY148) e Web su


Continua il perfetto equilibrio prestazionale al vertice del Campionato Italiano Turismo Endurance. Dividendosi equamente la prima e seconda posizione nelle prove ufficiali disputatesi a Monza, dove è di scena il terzo round stagionale, la Seat Leon Cupra SP di Luigi Moccia e del campione in carica Giancarlo Busnelli, così come la BMW M3 di Walter Meloni e del capoclassifica Matteo Ferraresi annunciano uno spettacolo avvincente nelle due gare di domani.

La coppia della DTM, che con Moccia ha fermato i cronometri del primo turno in 2’00.365, a 173.262 km/h di media, migliorando di quasi un secondo la loro stessa pole 2013, scatterà davanti a tutti in gara 1. Al loro fianco partirà invece il duo della W&D Racing che con Ferraresi ha invece dettato il ritmo nel secondo turno in 2’01.835, a 171.172 km/h, guadagnando la pole nella gara del pomeriggio dove seconda sarà la Leon gialla fregiata dal numero “1”. A conquistare il terzo posto nel primo turno di qualifica, è stata l’altra M3 della W&D con Max Tresoldi, mentre il suo compagno di vettura, Paolo Meloni, è stato fermato nel secondo turno dal cedimento del semiasse e sarà costretto a partire in gara 2 puntando ad una rimonta furiosa.

Al quarto e quinto posto sulla griglia di gara 1 saranno invece le Seat Leon Cup Racer di Mauro Trentin e Marco Pellegrini (Team Dinamic) e di Gabriel Prinoth in coppia con Lorenzo Veglia nei colori Target Competition. I due stessi equipaggi si ripetono di fatto anche nel secondo turno dove però è Veglia a salire al quarto posto davanti a Pellegrini. Ottimo terzo tempo per gara 2 e pur se ad oltre 1 secondo dalla Seat campione in carica, per Federico Gibbin in coppia con Vincenzo Montalbano (sesto per gara 1) sulla Leon Cupra LR nei colori della PAI Tecnosport.

Con il settimo e sesto tempo assoluto, Filippo Zanin (BMW 320 Promotorsport) si conferma invece mattatore della Divisione Super 2000 dove in seconda

posizione sono Samuele Piccin e Romy Dall’Antonia sulla Honda Civic Type-R della Asd Super2000, decimi assoluti nel primo turno e Alberto e Riccardo Fumagalli (BMW 320 Zerocinque), settimi assoluti per gara 2.

Tra gli altri protagonisti della Top-10 odierna, Alberto Bergamaschi e Roberto Gurian partiranno all’ottavo posto in entrambe sulla Peugeot RCZ-R Cup della 2T Reglage & Course, mentre, dopo il 12esimo posto per gara 1, Emiliano Perucca Orfei e Andrea Brambilla, guadagnano la decima posizione per gara 2 sulla RCZ Cup in versione Trofeo.

Sorte analoga, con posizioni invertite, per Nello Nataloni e Massimiliano Chini , decimi e 12esimi sulle due griglie con la Leon Supercopa schierata dalla NOS Racing. Grande spavento, infine, per Massimo Zanin che nel corso del primo giro cronometrato delle qualifiche accusa l'improvviso cedimento della ruota posteriore destra della sua BMW 320. L’impatto contro il guard-rail del rettilineo successivo alla Variante Ascari è inevitabile, ma senza alcuna conseguenza per il pilota.


2014-05-31 - 12220