Soretti e Murgia, due leoni sulla salita di Verzegnis

Soretti e Murgia, due leoni sulla salita di Verzegnis

Nella gara di CIVM e TIVM i due piloti della Leonessa Corse si sono distinti con una prova maiuscola che li ha messi in evidenza in un parco partenti di primissimo livello


La salita di Verzegnis-Sella Chianzutan ha portato sorrisi in casa Leonessa Corse. La squadra bresciana era infatti presente con due vetture, la Subaru Impreza di Soretti e la Citroen Saxo di Sergio Murgia. Mauro Soretti è stato a dir poco sensazionale: dopo delle prove libere molto problematiche nella giornata di sabato, il pilota bresciano a bordo della sua potente Impreza ha effettuato due manche da incorniciare all’interno di una classe, la E1 +3000, che presentava avversari di blasone come lo Bratschi, Sbrollini, Treneny o Schagerl.
Due salite veloci, precise anche fortunate, sono valse la seconda posizione di categoria e la 14° piazza finale assoluta: “Sabato nella prima manche ho trovato un avversario fermo e ho perso la possibilità di sfruttare la prima salita mentre nella seconda mi sono spaventato: uno spettatore è caduto da un muretto proprio mentre transitavo io; sono riuscito a schivarlo ma mi ci sono volute delle ore per riprendermi dallo shock” racconta Soretti. “Domenica ho voluto provare a dare il meglio di me stesso ben sapendo che i miei avversari conoscevano maggiormente il percorso; non è stato facile e devo ammettere di essere stato fortunato per via di un problema che ha purtroppo messo fuori gioco l’amico Sbrollini. Terminare in quattordicesima posizione e soprattutto seconda di classe con tutti questi pretendenti per me è un vero onore!”

In gara con i colori della Leonessa c’era anche un altro pilota lombardo, il milanese Sergio Murgia che al volante della sua Citroen Saxo si è dimostrato rapido e costante riuscendo a segnare due parziali buoni e di simile valore: 3’24”21 in Gara1 e 3’23”77 nella due sono valsi la sesta posizione finale. Murgia ha così mostrato tutta la sua crescita e la consapevolezza di lavorare nella strada giusta c’è.


2018-05-29 - 8395