Matteo Luise rinvia il debutto sulla Skoda Fabia R5

Matteo Luise rinvia il debutto sulla Skoda Fabia R5

L'adriese, complice l'annullamento dell'evento per allerta meteo, si è visto costretto a digerire un altro colpo gobbo della sorte, rinviando l'esordio sulla Skoda Fabia R5


Matteo Luise e la dea bendata continuano a viaggiare a braccetto, con quest'ultima che non accusa particolari problemi di vista, specialmente nei confronti dell'adriese.
Tanti, lunghi, mesi di attesa che il pilota polesano aveva vissuto con positività, desideroso di sedersi finalmente al volante della Skoda Fabia R5, griffata S.A. Motorsport Italia, e di godersi il ritorno sulle speciali dell'edizione numero trentatre del Rally Bellunese.
L'arrivo di una forte ondata di maltempo ha però indotto il comitato organizzatore dell'appuntamento, in programma per Sabato 27 e Domenica 28 Ottobre, ad annullarlo. Il comunicato stampa ufficiale, uscito nella serata del Venerdì antecedente la gara, ha riportato quanto segue.

“Il Comitato organizzatore Tre Cime Promotor” – si legge nel comunicato – “comunica l’annullamento per cause di forza maggiore, non dipendenti dalla propria volontà, né da proprie negligenze, del 33° Rally Bellunese. A seguito dell’avviso di criticità idrogeologica ed idraulica n.62/2018 emanato dal Centro Funzionale Decentrato della Regione Veneto con il quale è stato dichiarato – dalle ore 9 di sabato 27 ottobre e sino alle ore 14 di lunedì 29 ottobre – lo stato di ALLARME per criticità idrogeologica nei Comuni rientranti nella circoscrizione Vene A e Vene H (in cui rientrano i Comuni di Santa Giustina, Lentiai, Cesiomaggiore, Sedico, Trichiana e Limana, ove è in programma la manifestazione), nel corso della riunione dell’Unità di Crisi tenutasi in data odierna nella sede della Prefettura di Belluno – alla quale hanno preso parte tutte le componenti del sistema provinciale di Protezione civile – è emersa l’esigenza di sospendere TUTTE LE MANIFESTAZIONI PUBBLICHE in programma nel periodo di validità dell’avviso di criticità, in funzione di tutela della pubblica incolumità. Il Comitato organizzatore del 33° Rally Bellunese, profondamente amareggiato per l’accaduto, si sente in dovere di ringraziare tutti coloro che, in ogni forma, si

sono prodigati spassionatamente, con grande dedizione e professionalità per garantire l’allestimento della competizione.”
Un vero peccato per l'adriese che, affiancato dal compaesano Fabrizio Handel alle note, si preparava ad indossare, per la prima volta, la casacca della scuderia modenese GDA Communication. Nonostante l'ennesimo boccone indigesto Luise non demorde e, in questi giorni, valuterà assieme allo staff di S.A. Motorsport Italia e GDA Communication una nuova, possibile, data.
“Viste le previsioni la decisione è stata giusta” – racconta Luise – “perchè correre con dei torrenti al posto delle strade diventava pericoloso. Per chi, come noi, non corre spesso con queste vetture è stata una grossa delusione. Aspettavamo da molto questo Bellunese. Non ci saremmo mai aspettati una sfortuna del genere, a poche ore dal via. Ora vedremo cosa fare.”


2018-10-30 - 2175