GP3 Alex Fontana alla volta di Budapest

GP3 Alex Fontana alla volta di Budapest


Il campionato GP3 si appresta a vivere sul circuito dell’Hungaroring il quinto round della stagione 2013, che apre ufficialmente la seconda parte dell’anno. Dopo Barcellona, Valencia, Silverstone e Nurburgring, la serie propedeutica alla Formula 1 andrà a toccare altre quattro piste che hanno fatto la storia del motorsport Budapest, Spa-Francorchamps, Monza e, per la prima volta dalla nascita del campionato, Abu Dhabi. Il circuito magiaro di Hungaroring venne introdotto nel calendario della Formula 1 alla fine degli anni ’80 e fu il primo approdo sul suolo dell’Europa Orientale, andando ad aprire la strada ad un mercato che, solo trent’anni dopo, avrebbe spalancato i battenti alla vicina Russia. Alex Fontana arriverà in Ungheria dopo aver conquistato nelle ultime sessioni di qualifica la seconda fila, ma non sarà facile riconfermarsi. In giugno il rampollo del Lotus Formula 1 Junior Team aveva preso parte ai test collettivi della categoria, raccogliendo numerosi dati e registrando incoraggianti performance, ma l’incognita penumatici sarà un valore da considerare. La GP3, proprio come la “sorella” maggiore F1, è fornita da Pirelli e vedrà per questa gara una costruzione differente di gomme, che saranno scoperte dai piloti solo in occasione delle prove libere del venerdì. Tutte le sessioni della GP3, prove libere e qualifiche comprese, saranno trasmesse in diretta da Eurosport e da Sky Sport Formula 1 HD.

Alex Fontana: “Dopo aver corso nel giro di una settimana a Silverstone e Nurburgring ho avuto la possibilità di tirare un po’ il fiato, ma non è che sia stato in vacanza. Ho avuto anzi l’occasione per affinare la preparazione fisica e le fasi di approccio a questa gara che è per noi molto importate. Il circuito di Hungaroring è situato nella periferia di Budapest ai piedi di un altipiano. Per questo fine settimana sarà previsto un caldo torrido, situazione che avevamo già riscontrato lo

scorso anno. Arrivo da due buoni risultati consecutivi in qualifica e farò il possibile per ripetermi, anche se non sarà per niente scontato visto l’elevato livello del campionato. Budapest è un tracciato che mi piace molto e non a caso vi ho raccolto la mia prima vittoria in Formula 2 nel 2012. Questo appuntamento apre ufficialmente la seconda parte di stagione durante la quale cercheremo di concretizzare il buon lavoro fin qui svolto con la squadra”.


2013-07-24 - 10122