MAGLIONA RITOCCA IL RECORD ALLA 60° COPPA NISSENA

MAGLIONA RITOCCA IL RECORD ALLA 60° COPPA NISSENA

al volante dell'Osella PA21 Evo Honda con i colori della scuderia siciliana CST Sport


Prima personale tricolore e prima a punteggio pieno. Omar Magliona esordisce nel CIVM 2014 vincendo con record la 60° Coppa Nissena nella categoria dei prototipi CN, dove punta al quinto scudetto consecutivo al volante dell'Osella PA21 Evo Honda. A Caltanissetta il campione italiano in carica aveva già messo in chiaro le proprie intenzioni nel sabato di prove del secondo round del Tricolore Montagna andato poi in scena oggi (domenica 4 maggio) con le due gare. Il driver sardo della scuderia siciliana CST Sport, che festeggia “in casa” il prestigioso risultato, ha dominato entrambe le salite facendo segnare il nuovo record assoluto del tracciato nisseno, che gli apparteneva dal settembre scorso, quando proprio a Caltanissetta conquistò il quarto tricolore prototipi consecutivo.

Il crono totale di Magliona nella gara siciliana è stato di 4'20”76 (gara-1: 2'09”20, nuovo record dei CN del tracciato nisseno, che misura 5450 metri; gara-2: di 2'11”56) e oltre al successo tra i prototipi è valso a Magliona un'incredibile quarta piazza assoluta su un tracciato molto scorrevole pur alla guida di una vettura sport con motorizzazione da 2000cc e derivata dalla serie.

Dopo la gara-test in Austria domenica scorsa, Omar apre così nel migliore dei modi la rincorsa alla riconferma del titolo. C'è ancora da lavorare, ma alcune efficaci soluzioni e il feeling che può migliorare con il nuovo cambio al volante, ancora non sempre perfetto, adottate sulla sport prototipo curata dal Team Faggioli e gommata Marangoni fanno ben sperare per il proseguo della stagione.

“È stato un inizio positivo nonostante un weekend molto insidioso - dichiara Magliona subito dopo la premiazione - sia in prova sia in gara, perché dobbiamo perfezionare certi meccanismi. C'è ancora da lavorare duramente e migliorare. Siamo felici per il risultato, questo senza dubbio, e sorpresi dall'efficace adattamento ai nuovi pneumatici,

che alla Nissena ci hanno garantito immediata motricità. La stagione è appena iniziata e una gara disputata in meno rispetto ai rivali diretti ci vede inseguire in classifica. Non possiamo lasciare niente al caso, quindi non ci godiamo il successo, ma pensiamo soltanto che a Verzegnis dovremo confermarci in concentrazione ed essere più vicini alla perfezione.”


2014-05-04 - 13251