-10 Kg per le Sportscar di CN4 del Campionato Italiano Sport Prototipi

-10 Kg per le Sportscar di CN4 del Campionato Italiano Sport Prototipi

Č on-line l'aggiornamento al regolamento sportivo della serie tricolore grazie al quale le biposto motorizzate 3.000 Alfa Romeo e BMW vedono ridotto il peso minimo. Un correttivo che la federazione introduce per alimentare ulteriormente la sfida tecnica del Campionato


Dopo il weekend inaugurale disputatosi lo scorso 10 aprile a Misano, il Campionato Italiano Sport Prototipi riserva la prima novità regolamentare. Allo scopo di alimentare la sfida tecnica della serie tricolore e per ottimizzare l'equilibrio prestazionale delle vetture appartenenti alle diverse classi, le biposto motorizzate 3.000 c.c., come, ad esempio, la Lucchini BMW schierata nel primo round dalla SCI per Ranieri Randaccio, vedranno un alleggerimento di 10 kg. In particolare le biposto CN4, fino a 3.000 cc, motorizzate BMW, passano da 750 a 740 kg di peso minimo con pilota a bordo, mentre le biposto CN4, fino a 3000 cc, motorizzate Alfa Romeo, passano da 735 a 725 kg. Invariato il peso minimo delle CN2 che, sempre con pilota a bordo, č fissato in 630 kg. Sempre nella classe CN4 resta confermata a 30 mm., invece, la flangiatura dei motori con alimentazione "plurifarfalla" (e non a singolo corpo farfallato), una caratteristiche finora espressa esclusivamente dai propulsori BMW.


2016-04-20 - 6619

Campionato Italiano Sport Prototipi