Doppietta Michelin nella prima del CIV 2016: Pirro domina, Calia sorprende

Doppietta Michelin nella prima del CIV 2016: Pirro domina, Calia sorprende

Stupefacente rimonta di Saltarelli che entra di forza nella top five davanti a Goi


All’avvio della stagione in cui la Superbike tricolore si presenta più ricca che mai di contendenti di altissimo livello, la Michelin cala subito due pesantissimi assi.
A Vallelunga, nel primo round del CIV 2016, in condizioni meteo molto difficili, con pista inizialmente addirittura allagata, il campione in carica Michele Pirro (Ducati – Barni Racing) si impone nettamente, riprendendo il discorso esattamente dal punto dove l’aveva interrotto ad ottobre 2015, al Mugello, mentre il giovanissimo Kevin Calia (Aprilia – Nuova M2 Racing), al debutto con le coperture Michelin, dimostra di aver raggiunto già un eccellente feeling col nuovo pacchetto, conquistando il secondo posto.
Mentre Pirro stabilisce anche il giro più veloce in gara, in 1’51”8, seguito, con 1’52”9, dall’altro pilota ufficiale Michelin Simone Saltarelli (Aprilia – L.R. Corse), al risultato di squadra contribuiscono lo stesso Saltarelli, quinto, preceduto al foto finish, per solo un millesimo dal poleman Raffaele De Rosa (BMW), e Ivan Goi (Ducati – Barni Racing), sesto.
Più attardato Roberto Tamburini (Aprilia – Nuova M2 Racing), che coglie un quindicesimo posto che non rispecchia assolutamente il suo valore, pagando sia un’intesa ancora da affinare con moto e gomme sia la sua scarsa propensione alla guida sull’asfalto bagnato.
Le qualificazioni del venerdì vanno in scena sull’asfalto asciutto e vedono Calia terzo e Pirro quarto; quelle del sabato mattina, con pioggia intermittente e pista bagnata, hanno in Pirro e Calia, primo e secondo, i protagonisti assoluti ma non cambiano naturalmente la griglia di partenza.
A causa di un autentico nubifragio che si abbatte su Vallelunga proprio nel momento in cui i piloti si schierano in pista, lo start viene ritardato di quasi mezz’ora e la gara ridotta da 16 ad appena 10 tornate.
Il più veloce al via è Matteo Baiocco (Ducati) che nelle prime battute precede Pirro, Fabio Massei (Yamaha), Calia, De

Rosa, Matteo Schiavoni (Ducati) e Goi. Poi è Massei a guidare il gruppo ma al secondo passaggio Pirro segna il giro più veloce e prende il comando delle operazioni. Mentre la pioggia si riduce di intensità, il campione italiano guadagna manciate di secondi ad ogni giro, costruendo una vittoria che sa di dominio.
Intanto anche Calia rimonta dalla quarta posizione iniziale, con incredibile sicurezza sorpassa Baiocco alla Campagnano e, poco oltre metà gara, Massei alla Soratte e si impadronisce del secondo posto. E’ arrembante anche la gara di Saltarelli che, partito dalla 17.a posizione per problemi tecnici patiti nelle qualificazioni, continua a risalire la classifica fino a raggiungere De Rosa e ad ingaggiare con lui la lotta per il quarto posto. Una maggiore durata della competizione gli avrebbe chiaramente consentito di puntare al podio.
Tra i protagonisti delle prime battute cala vistosamente Baiocco mentre Tamburini non riesce ad emergere. Pirro conclude con ben 13” secondi di vantaggio su Calia, sorpresa positiva della giornata, che porta a casa 20 preziosissimi punti; terzo è Massei davanti a De Rosa e Saltarelli, divisi da appena un millesimo. Leggermente più distanziato giunge Goi, sesto.
Piero Taramasso (Responsabile attività competizione moto Michelin): “Per Michelin è un buon inizio di campionato, il risultato è positivo anche perché conquistato con due moto e squadre diverse (che hanno capito velocemente come essere competitive al massimo livello) e con l’Aprilia, con cui non avevamo esperienza. Pirro, che ha segnato il giro più veloce, si è confermato pilota sempre vincente in tutte le condizioni; Calia si era dimostrato già competitivo con l’asfalto asciutto ed è stato capace di ripetersi sotto la pioggia; sono contento per Saltarelli che è stato autore di una bella rimonta ed ha perso il quarto posto per appena un millesimo”.
Michele Pirro (Ducati – Barni Racing): “Nelle

qualificazioni ero lanciato nel giro buono, mi ha rallentato il traffico in pista. In gara ho dimostrato quello che so fare anche con il bagnato, la moto era ok, la Michelin ha confermato che, in queste condizioni, è nettamente superiore. E’ stato giusto, ai fini della sicurezza, ritardare la partenza della corsa; dieci giri la trasformano in una gara – sprint, cambia l’impostazione ma bisogna sapersi adattare”.
Kevin Calia (Aprilia – Nuova M2 Racing): “Nei primi giri sono stato attento anche perché nelle prove della mattina ero scivolato. Poi ho acquisito sicurezza, mi sono sentito sempre più a posto e ho aumentato il ritmo. Quando ho raggiunto il secondo posto ho pensato che era giusto accontentarsi per non rischiare di sprecare una prestazione positiva e molto utile per il prosieguo del campionato”.
Simone Saltarelli (Aprilia – L.R. Corse): “Nelle qualificazioni ho avuto qualche problema tecnico, sono partito oltre metà griglia, con calma, perché avevo anzitutto bisogno di riprendere fiducia. Poi a metà gara, quando mi sono chiesto se era il caso di forzare ulteriormente, ho visto che continuavo a recuperare e allora me la sono giocata fino in fondo. Peccato per quel millesimo, a favore della wild card De Rosa, che mi ha privato del quarto posto. Ora aspetto l’asfalto asciutto, visti gli ottimi risultati dei test compiuti in quelle condizioni”.
Ivan Goi (Ducati – Barni Racing): “Il risultato sembrerebbe da non buttare ma, in queste condizioni, non posso essere soddisfatto, indipendentemente dalla posizione. Non ero a posto, non avevo feeling con la moto, nonostante il gran lavoro svolto dal team. Per ora la situazione è questa, speriamo di migliorare già da domani”.
Roberto Tamburini (Aprilia – Nuova M2 Racing): “Sono state giornate non facili, sto cercando di fare rapidamente esperienza con le coperture Michelin che richiedono adattamento ed un set up diverso da quello a cui sono abituato. La pioggia

non è poi la mia condizione preferita quindi spero che il tempo migliori perché sull’asciutto siamo già a buon punto”.
Il secondo round della Superbike tricolore, a Vallelunga, prenderà il via domenica alle 15.00, preceduto dal warm up delle 9.20. Diretta TV su SKY MotoGP HD (canale 208) e su sportube.tv, accessibile dal sito civ.tv.
CIV 2016 – Classe Superbike
1° round – Vallelunga – 14 maggio 2016 Risultati: 1. M. Pirro (Ducati – Barni Racing); 2. K. Calia (Aprilia – Nuova M2 Racing); 3. F. Massei (Yamaha); 4. R. De Rosa (BMW); 5. S. Saltarelli (Aprilia – L. R. Corse); 6. I. Goi (Ducati – Barni Racing); … 15. R. Tamburini (Aprilia – Nuova M2 Racing). Classifica: 1. Pirro, p. 25; 2. Calia, 20; 3. Massei, 16; 4. De Rosa, 13; 5. Saltarelli, 11; 6. Goi, 10; …15. Tamburini, 1.


2016-05-16 - 3923

Civ 2016 Vallelunga Michelin
Doppietta Michelin nella prima del CIV 2016: Pirro domina, Calia sorprende
Civ 2016 Vallelunga Michelin
Doppietta Michelin nella prima del CIV 2016: Pirro domina, Calia sorprende
Civ 2016 Vallelunga Michelin
Civ 2016 Vallelunga Michelin
Civ 2016 Vallelunga Michelin
Civ 2016 Vallelunga Michelin

Michelin

CIV 2016
Pirro
Calia