Monza sfortunata per Emanuele Moncini

Monza sfortunata per Emanuele Moncini


Emanuele Moncini ed il suo compagno di macchina, Diederick Sijthoff con la Chevrolet Corvette C6.R Gt2 della scuderia V8 Racing di Patrick Selleslagh non hanno avuto troppa fortuna sul circuito di Monza nel settimo appuntamento del Campionato International GT Open 2012. Il pilota bresciano sulla pista, che considera casa sua, sperava di cogliere dei bei risultati nelle due gare in programma ma, le incerte condizioni atmosferiche, lo hanno ostacolato sin dai giri di qualificazione. La squadra, infatti, sull’asfalto umido ha scelto di cimentarsi con gomme da asciutto, cosicché sia Emanuele Moncini, che il suo compagno olandese non sono andati oltre un deludente dodicesimo posto. Nel pomeriggio di sabato in gara1 il bresciano è partito con pneumatici da bagnato ed è subito scivolato in sedicesima piazza, ma poi si è ripreso, staccando anche il miglior tempo sul giro, sino a risalire al quinto posto al momento di consegnare la macchina al suo compagno. Diederick Sijthoff non ha ascoltato i consigli del bresciano, che suggeriva di passare agli pneumatici da asciutto, perdendo due posizioni, salvo poi riguadagnarne una, perché negli ultimi minuti di gara ha ripreso a piovere. In Gara2 per l’equipaggio italo-olandese è andata ancora peggio perché Diederick Sijthoff ha forato ed è dovuto rientrare al box per la sostituzione dello pneumatico, senza però poter cambiare anche la guida, perché ancora vietata. Logica conseguenza è stata dopo pochi giri un’altra sosta al box per cedere la macchina ad Emanuele Moncini. Quest’ultimo, con tutto il ritardo accumulato, non ha potuto andare al di là del diciottesimo posto, ma ha avuto la soddisfazione di staccare il quarto miglior tempo della competizione. “Non posso certo essere soddisfatto – ha confessato Emanuele Moncini – di questi risultati. Purtroppo proprio a Monza non ho trascorso un fine settimana positivo, tuttavia note favorevoli sono venute dalla macchina, che mi ha consentito di far registrare buoni tempi, nonostante le

pessime posizioni al traguardo, causate da fattori contingenti e da scelte poco felici. Spero, quindi, di poter avere maggior fortuna nell’ultima gara del campionato in programma il 27/28 ottobre a Barcellona”.


2012-10-02 - 5870