Team Bassano: è l’ora del Città di Bassano

Team Bassano: è l’ora del Città di Bassano

Saranno ben 23 gli equipaggi in lizza nella dodicesima edizione del rally bassanese, con tutti i presupposti per ben figurare


Il lungo ed impegnativo mese di settembre del Team Bassano, arriva all’epilogo con un altro appuntamento che coinvolge un gran numero di equipaggi dall’ovale azzurro: il Rally Città di Bassano. Sono, infatti, ben ventitré quelli iscritti al rally giunto alla dodicesima edizione, in programma sabato 30 settembre e quest’anno valevole per il Trofeo della seconda zona. Ad aprire le danze sono chiamati Giorgio Costenaro e Sergio Marchi con la Lancia Stratos e sulle strade amiche si rivedrà anche Giampaolo Basso con la Porsche 911 RSR che dividerà con Francesco Zannoni; Porsche 911, ma in versione SC/RS per Claudio Zanon e Maurizio Crivellaro e con un modello simile torna in gara anche Jacopo Rocchetto che sarà navigato da Matteo Valerio e con un’altra coupè di Stoccarda, ma in versione 2.4 S, saranno al via Roberto Bordignon e Andrea Fiorin. Nutrita la presenza delle “2 litri” a partire dall’Opel Ascona SR di Pierluigi Zanetti e Roberto Scalco, a seguire con la Ford Escort RS di Concetto e Carlo Pettinato e dalle immancabili Alfa Romeo Alfetta GTV “gemelle” di Gianluigi Baghin con Martina Mastella alle note e di Moreno Carraro navigato da Giovanni Brunaporto. Non mancano le Fiat Ritmo 130 TC portate in gara da Marco Stragliotto e Nicola Randon navigati rispettivamente da Nicolò Marin e Martina Sponda; e ancora, la Fiat Uno Turbo di Lorenzo Scaffidi che porta all’esordio nei rally storici la navigatrice “moderna” Natascia Freschi e la BMW 318 IS di Gianluca Testi e Marco Benvegnù oltre alla Peugeot 205 Gti di Filippo Baron e Ugo Tomasi. Sempre tra le “2000”, anche l’Alfa Romeo Alfetta GT di Gianfranco Pianezzola e Mirco Tinazzo e la BMW 2002 Ti di Guido Vettore e Claudio Berti. Sulle speciali bassanesi si rivedranno all’opera Giorgio Santagiuliana e Matteo Zoso con la Citroen AX e curiosità desta il debutto della Lancia Delta 1500 di Roberto Piatto in coppia con Luca Zanella che tra gli avversari di classe troveranno la Volkswagen Golf Gti di Stefano Segnana e

Giovanni Molinari. Oramai italiani d’adozione, i tedeschi Peter ed Elke Goeckel saranno della partita con l’Opel Kadett SR 1.3 e nell’affollata classe delle 1150 troviamo l’Autobianchi A112 Abarth di Franco Panato e Flavio Sella oltre alla Fiat 127 Sport di Nicola e Davide Benetton. In chiusura, un’altra novità assoluta è data dalla nuova Ford Fiesta 1100 di Enzo Concini e Corrado Baldo. Il fine settimana vede a calendario anche il Rally Storico Team ‘971 al quale è iscritta la BMW M3 di Giulio Pedretti con Stefano Cirillo alle note e torna protagonista il Campionato Italiano Velocità Autostoriche che ritrova il palcoscenico dell’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari” ad Imola; iscritte per il Team Bassano sono l’Opel Kadett Gt/e di “Toby” e la nuova Ferrari 308 GTB di Alberto Donati. Tra i risultati dello scorso fine settimana, anche quelli conseguiti allo Slalom di Bolca da Andrea Salgaro Vaccaro, terzo assoluto tra le auto storiche con la Renault 5 Gt Turbo e da Stefano Cracco, diciassettesimo con la Peugeot 207 S2000.


2017-09-28 - 4348