Alla Camucia-Cortona si apre il Tricolore Salita Autostoriche 2018

Alla Camucia-Cortona si apre il Tricolore Salita Autostoriche 2018

La gara aretina dal 6 all'8 aprile sarà 1° round del Campionato Italiano Velocità Salita Autosto- riche con il pienone di iscritti. Ricognizioni al sabato, gara e premiazione domenica


La 32^ Camucia - Cortona, organizzata dal Circolo Autostoriche Paolo Piantini, aprirà il Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche dal 6 al 8 aprile. La classica ed amata gara toscana ha registrato il pienone di iscritti con tutti i protagonisti annunciati della serie tricolore e tante sportscar, rice- vendo immediato e gratificante riscontro dall’Amministrazione Comunale di Cortona e da quella Provinciale di Arezzo, preziose partner dell’organizzazione soprattutto nella manutenzione e nel miglioramento del percorso di gara. Venerdì 6 aprile sarà giornata dedicata alla prima fase delle operazioni di verifica, che si completeranno nella mattinata di sabato 7 aprile. Successivamente alle 14.30 si accenderanno i motori delle auto da corsa per le ricognizioni del percorso di gara. Domenica 8 aprile la gara dalle 10 e subito dopo la conclusione la Cerimo- nia di Premiazione a Cortona.
Subito nutrita la schiera dei possibili protagonisti annunciati e detentori di titoli Tricolori e di categoria, che rilanciano la sfida tricolore, ad iniziare dal pluricampione italiano ed europeo Uberto Bonucci, l’esperto sene- se del Team Italia, cui è sfuggito per mezzo punto il tricolore 2017, pronto a sfidare tutti al volante della sempre brillante Osella PA 9/90 BMW. Su vettura uguale il pisano della Bologna Squadra Corse Piero Lottini, il Campione Italiano 2017 in carica nel 4° Raggruppamento. Mentre per la classe 2000 l’esperto milanese Walter Marelli con l’Osella PA 9/90 andrà dritto a caccia di punti. Anche per le sport nazionali si tratta di rive- dere delle piacevoli conoscenze come il toscano Sandro Zucchi che ci riprova con la Lucchini, come il bravo e giovane milanese Andrea Pezzani, ormai completamente a suo agio nelle gare di autostoriche alle quai è ap- prodato da tre stagioni. In classe 2500 presente Gianluca Cecchini con la Symbol, mentre l’esperto piemon- tese Guido Vivalda passa al volante della Lucchini SN.
Tra le sportscar del 3°

Raggruppamento spiccano le Osella PA 9/90 di Antonio Viel e Andrea Fiume, come la Lola Ford di Gianluca De Camillis, tutti nomi molto conosciuti nel panorama nazionale. Il driver e preparatore fiorentino Giuliano Peroni, dopo il titolo di 5° Rag- gruppamento del 2017, rilancia adesso con l’Osella PA 3 di 2° Raggruppamento. In 1° Raggruppamento tra le biposto da corsa svetta la sempre ammirata Chevron B19 Cosworth del fiorentino e Campione in carica Tiberio Nocentini, come sempre riceverà gli applausi del pubblico la rara Alta Sports dell’appassionato Georg Prugger. Tra le monoposto del 5° Raggrupamento sarà Stefano Peroni, figlio di Giuliano, a pilotare la MK32 campione d’Italia 2017, se il milanese Alessandro Trentin ci riprova con la Dallara F3, della partita torna an- che la ligure Gina Colotto sulla Abarth SE033 grazie alla quale detiene la Coppa di classe. Tra le turismo di 3° raggruppamento riflettori sul siciliano di Bologna Salvatore Asta a caccia di riscatto con la BMW 2002 in ver- sione Silhouette dopo un 2017un pò in affanno, mentre tra le Gran Turismo atteso duello di vertice tra le Porsche 911 SC di Giuseppe Gallusi e Giorgio Tessore.
Come sempre tra le Turismo e Gran Turismo del 2° raggruppamento arriveranno sicuri attacchi alla vetta non soltanto di categoria, come dalla De Tomaso Pan- tera del più volte tricolore Giuliano Palmieri e dalla Porsche Carrera RS di Idelbrando Motti, ma sempre con le vetture di Stoccarda vi saranno “Ciccio Pasticcio”, Vincenzo Rossi ed il siciliano Matteo Adragna, nella TC 1150 il catanese Giacomo Barpone con la Fiat 128, tenterà ancora una scalata di categoria. In 1° Raggrup- pamento a ruote coperte ci saranno le sfide in ogni gruppo e classe, Claudio Conti tornerà con la rara TVR Griffith ed Eros Anselmo con la A.H. Sprite, entrambe GTP; in GT svettano le due Jaguar E Type dei bologne- si Francesco Amante e Vittorio Mandelli, oltre alla Lancia Appia Zagato GTE, la nuova vettura per il siciliano Giovanni

Pagliarello. Per le turismo la NSU TT di Enrico Zucchetti e la Morris Mini Cooper di Alessandro Rinol- fi, come la Lancia Fulvia di Giampiero Zampieri, saranno tra sicure protagoniste.


2018-04-07 - 794