Mondiale Supersport 300 Portimao: Jack Mahaffy sorprende al debutto

Mondiale Supersport 300 Portimao: Jack Mahaffy sorprende al debutto

l team Terra e Moto torna a casa da Portimao con un grande sorriso sulle labbra. Jack Mahaffy ha concluso il suo primo weekend nel Mondiale con un ottimo 13° posto e questo risultato premia il duro lavoro svolto dal team insieme al giovane australiano


Il weekend è iniziato il venerdì con due sessioni di prove libere da mezz’ora ciascuna e Mahaffy le ha sfruttate per conoscere la pista e adattarsi alla moto del team faentino, diversa da quella che guida abitualmente nel Campionato Italiano. Le difficoltà legate al trovarsi in un mondo totalmente nuovo e il fatto che quasi tutti gli altri piloti avessero girato a Portimao durante l’estate, insieme anche a problemi di slittamento del posteriore avuti nelle FP1, non hanno permesso a Mahaffy di andare oltre il 33° tempo e questo lo ha costretto ad affrontare la Superpole 1 il giorno dopo. Le cose sono andate meglio in Superpole: complice anche una migliore distribuzione della potenza, il ragazzo di Melbourne si è migliorato di un secondo e sette rispetto alle prove libere e questo lo ha portato a qualificarsi al 26° posto. I già buoni progressi fatti tra prove libere e Superpole hanno avuto un seguito nel Warm Up della domenica mattina, dove Mahaffy ha addirittura ottenuto il decimo posto limando quasi due secondi al proprio miglior tempo. I continui passi avanti fatti fino a quel momento hanno portato il team Terra e Moto e Jack Mahaffy ad affrontare la gara con la massima fiducia ed è proprio nel momento clou del weekend che è emerso il talento del giovane australiano. Scattato ventiseiesimo, Mahaffy ha recuperato fino al 13° posto già al primo giro e dopo aver battagliato con Ana Carrasco, il pilota ha lottato per la dodicesima posizione con altri avversari più esperti di lui. Alla fine Mahaffy ha tagliato il traguardo tredicesimo, ottenendo così tre punti alla sua primissima gara nel Mondiale. Archiviato un weekend in continua crescita, il team Terra e Moto guarda ora alla prossima tappa del Campionato Italiano Velocità al Mugello, dove dal 21 al 23 settembre cercherà di ottenere un buon risultato con Gabriele Esposito e Nathan Michaud. Il Mondiale tornerà invece in pista a Magny Cours dal 28 al 30 settembre, quando si svolgerà l’atto conclusivo del

campionato. Jack Mahaffy: “È stato il miglior weekend dell’anno. Moto, tracciato e squadra erano nuovi per me e il non avere fatto test durante la pausa estiva ci ha costretti a lavorare velocemente per trovare il giusto setup. È stato difficile adattarsi al format della Superpole, dove hai davvero poco tempo per fare un giro veloce, ma alla fine mi sono qualificato 26° a meno di due secondi dal primo. In gara ho dato il massimo e dopo aver superato molti piloti mi sono trovato a lottare con Ana Carrasco, da cui ho però perso contatto negli ultimi giri. Non mi sono perso d’animo e dopo aver lottato con altri piloti ho concluso la gara tredicesimo. Sono contento, perché sono stato il terzo miglior pilota Yamaha e il mio ritmo era sufficiente per stare nei primi cinque, cosa resa impossibile dal risultato in qualifica. Lascio Portimao con tre punti iridati e la consapevolezza di aver vissuto un’esperienza indimenticabile. Ringrazio il team per il duro lavoro e la fiducia nei miei confronti, la mia famiglia e i miei sponsor.” Ilaria Cheli (Team Manager Terra e Moto): “L’intero team è felicissimo del risultato ottenuto. Conoscevamo già le qualità di Jack, ma ammetto che ci ha sorpreso vederlo recuperare tredici posizioni già al primo giro. È stato davvero bravo: nonostante il poco tempo avuto a disposizione, Jack si è difeso egregiamente in un campionato per lui nuovo e l’intelligente gara di cui è stato protagonista ha messo ulteriormente in luce le sue qualità. Questo 13° posto va oltre le più rosee aspettative e ogni membro del team ringrazia Jack per le emozioni che ci ha regalato.”


2018-09-17 - 9853