Luca Rossetti ed Eleonora Mori vincono al Taro con Promo Sport Racing

Luca Rossetti ed Eleonora Mori vincono al Taro con Promo Sport Racing

Grande successo per il tiranese che sulla Skoda della Fabia regala il secondo sigillo stagionale alla scuderia di Sondrio. Ottimo anche il rientrante Moretti che vince la classe N4 su Mitsubishi Lancer


E due! Luca Rossetti ed Eleonora Mori regalano il secondo successo assoluto alla Promo Sport Racing grazie al bellissimo successo maturato sugli asfalti del Rally del Taro, seconda gara dell’IRC Cup Pirelli. La scuderia di Sondrio vince anche la classe N4 grazie alla prestazione di Stefano Moretti e Nicola Doglio, bravi a prevalere con una Mitsubishi Lancer. Luca Rossetti e la Mori arrivavano dalla vittoria del Lirenas e la voglia di confermarsi in vetta alla classifica si è manifestata già dalle prime battute della corsa quando il duo della DP Autosport ha portato la Skoda Fabia R5 in cima alle classifiche grazie a due scratch nelle prime tre prove speciali. La gestione della gara e degli pneumatici è stata fondamentale ed insieme ai quattro successi parziali hanno contribuito a vincere la corsa parmense e ad allungare nella graduatoria Irc Cup: dopo due rally ora, Rossetti e la Mori vantano 107 punti con un distacco di 27 da Crugnola, secondo. “Sono soddisfatto- ha detto il Rox- perché abbiamo rasentato la perfezione; ho commesso un piccolo sbaglio con un testacoda durante la prima prova ma poi abbiamo iniziato a spingere molto trovando il giusto compromesso tra velocità e rischi. Dedico questo successo al mio amico Andrea, vittima di un incidente.” Rossetti-Mori avevano già vinto il Rally del Taro nel 2016. La Promo Sport Racing gongola perché oltre alla vittoria di Rossetti è giunta anche quella, di classe, del sondriese Stefano Moretti che era assente dalle corse da parecchi mesi: sulla Mitsubishi Lancer Evo IX del team Bianchi il driver lombardo si è imposto nella classe N4. Amaro ritiro invece per la navigatrice Chiara Tripiciano che, al fianco del debuttante bresciano Tauland Nuredini, dopo una partenza al fulmicotone ha dovuto arrendersi per un problema al cambio sulla Citroen Saxo.


2017-05-24 - 924