Davide Uboldi subito veloce a Monza con la Ligier Eurointernational

Davide Uboldi subito veloce a Monza con la Ligier Eurointernational

Il pluricampione italiano domina la prima sessione distanziando Ivan Bellarosa, sulla nuova Wolf motorizzata 1.6 Turbo e Walter Margelli, sulla Norma M20FC di Nannini Racing.


Sono Davide Uboldi e la Ligier JS53 Evo2E di Eurointernational ad aprire il secondo round del Campionato Italiano Sport Prototipi di scena in questa weekend nell'autodromo nazionale di Monza.
Con il tempo di 1'50.204 a 189.2 km/h di media oraria, il pluricampione italiano ha subito svettato nella classifica della prima sessione di prove libere dove ha preceduto Ivan Bellarosa, sulla Wolf GB08 motorizzata Peugeot 1.6 Turbo, la prima CN2 al mondo dotata di sovralimentazione e Walter Margelli, sulla Norma M20FC della Nannini Racing.
Un tempo, quello di Uboldi, subito vicino alla sua stessa pole position registrata lo scorso anno sulla Osella PA21 in 1'49.622 e di quasi un secondo e mezzo migliore rispetto ai suoi più diretti rivali, divisi tra l'altro per meno di 1 decimo di secondo.
Ottimo quarto tempo, invece, per Ranieri Randaccio, a meno di 1 secondo da Margelli sulla Lucchini BMW CN4 della SCI, mentre il cinque volte Campione Italiano di Slalom, Fabio Emanuele, ha avviato subito con determinazione l'apprendistato sulla pista di Monza affrontata per la prima volta cogliendo il quinto tempo in 2'00.
Prima uscita sulla pista del Gran Premio d'Italia di Formula Uno anche per Giancarlo Pedetti, sesto, a meno di un secondo dalla quinta posizione, al volante della Norma M20F della CMS Racing Cars.
Noie ancora una volta di natura elettrica per Eugenio Pisani che ha dovuto fermare ai box la Norma M20F della Siliprandi Racing dopo aver compiuto solo quattro tornate.
Il weekend di Monza continua domani con la seconda sessione di prove libere alle 9.05 e con le prove ufficiali alle 19.05. Domenica sarà dato il via a gara 1 alle 09.20 e gara 2 alle 17.10, entrambe da 25 minuti + 1 giro ed in diretta TV su stateAutomotoTV (SKY148) e web su www.acisportitalia.it.


2016-04-30 - 4054